Casa GASMA

L’edificio è situato su una collina e gode di un panorama straordinario grazie all’orientamento e alle altitudini. I dintorni sono caratterizzati da antiche masserie, dal monastero di Sabiona e dai muretti a secco tipici della produzione di vino. Il concetto di costruzione prende spunto da vecchie case rurali, ma in particolare da elementi tradizionali di un fienile. Il funzionale rivestimento con travi di legno orizzontali e verticali per appendere fieno, mais o altri utensili vari viene ripreso nel design e circonda la struttura. La tradizionale divisione lineare viene rimodellata e subisce la condensazione in alcune zone. Lo spazio retrostante è protetto dalla vista della gente passando e consente aperture di finestre che si allontana un po’ dalle proporzioni tipiche del sito. La distanza del rivestimento dalla muratura è scelta in modo tale da poter creare balconi a tutto tondo protetti dalle intemperie. Il risultato è un edificio compatto ma strutturato. Le associazioni tra il nuovo e il vecchio trasmettono un senso di familiarità. Nel seminterrato sono stati creati parcheggi coperti e zone di accesso. L’elemento di muretti a secco utilizzato nella lottizzazione viene inserito nella zona del parcheggio, creando così un’intersezione con il paesaggio e creando una struttura “naturale”.

Cliente

Privato

Luogo

Pardello/Chiusa, Alto Adige

Concorso

Concorso su invito, 2° premio

Fotografia

Stephan Prossliner